Statuto - Comitato Rigore Artistico Albisola Savona

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Statuto

ASSOCIAZIONE



ART.1  COSTITUZIONE E SEDE
Visto l’art.18 della Costituzione della Repubblica, per iniziativa di un gruppo di amici:
Albrito Oscar
Giannotti Roberto
Manfredi Claudio
Marotta Maria Antonella
Mazzotti Tullio
Tiglio Dante
Tinti Giovanni Battista
ispirati dall’amore per l’arte, uniti tra loro da attività, professione, competenza culturale è costituita l’Associazione nazionale denominata “COMITATO DI RIGORE ARTISTICO”, disciplinata dalle norme del presente statuto, formulato ai sensi dell’art.36 del codice civile. La sua sede legale è in Albissola Marina (Savona) in Pozzo Garitta 11.

ART.2  SCOPI E FINALITA’
Il Comitato di Rigore Artistico è un movimento di opinione indipendente, apolitico e apartitico, senza fini di lucro, non dotato di personalità giuridica e persegue i suoi obiettivi senza distinzione di sesso, etnia, lingua e religione. Si fonda essenzialmente sul volontariato dei soci per realizzare e perseguire le seguenti finalità:

  • promuovere, con spirito di effettiva ed efficiente collaborazione, lo sviluppo dell’arte e delle tradizioni culturali locali

  • promuovere il riconoscimento del valore e dell’importanza dell’arte nelle Istituzioni, nell’opinione pubblica e nei giovani

  • promuovere uno spirito di rigore e onestà intellettuale nelle scelte artistiche da parte di tutti i soggetti pubblici e privati

  • promuovere uno spirito di amicizia e correttezza professionale fra gli artisti e gli operatori culturali

  • sviluppare le potenzialità del settore artistico, collaborando con tutti gli operatori culturali

  • seguire con critica attenzione le attività artistico-culturali locali intervenendo con l’esposizione delle proprie idee

  • favorire un ampio dibattito sul territorio mirato alla definizione di progetti e iniziative artistico-culturali

  • promuovere contatti artistici-culturali con altre realtà d’Italia e di altri Naiozni e l’espansione dell’associazione in tutto il mondo mediante la costituzione di nuovi Comitati di Rigore Artistico

  • attuare ogni iniziativa idonea al raggiungimento delle finalità istituzionali, compreso l’organizzazione di mostre o manifestazioni legate all’arte, alla cultura, all’artigianato della ceramica.


ART. 3 ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE
Gli organi  del Comitato  di Rigore Artistico sono:

  • il Presidente

  • il Consiglio anziano

  • il Segretario

  • l’Assemblea dei Soci


ART.4  PRESIDENTE
Il Presidente rappresenta l’Associazione, ha la firma sociale e in caso di assenza o impedimento è sostituito dal Segretario, al quale conferisce apposita delega. Il Presidente viene eletto nominalmente e rimane in carica per un anno solare. Egli

  • dirige e coordina, con la collaborazione del Consiglio Anziano e del Segretario, l’attività del Comitato di Rigore Artistico in relazione gli scopi statutari e alle delibere degli organi dell’Associazione

  • redige, unitamente al Segretario, i bilanci da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea

Il Presidente dovrà essere votato entro il mese di dicembre per l'anno precedente al suo mandato.

ART.5  CONSIGLIO ANZIANO
Il Consiglio Anziano è formato dai soci fondatori e dai soci anziani.
Esso ha il compito di:

  • elaborare il programma d’attività dell’Associazione

  • vigilare sul rispetto dello statuto da parte dei Soci

  • dirimere le questioni gravi

  • indicare un candidato o più candidati votabile quali presidente

  • determinare le quote sociali e/o di iscrizione

  • coordinare l’attività di proselitismo finalizzata all’ingresso di nuovi Soci qualificati e alla costituzione di altri Comitati di Rigore Artistico

  • votare le domande di ammissione di nuovi soci

  • deliberare in merito al passaggio dei soci dalla qualifica di “aggiunto” alla qualifica di “anziano”

  • deliberare in merito all’esclusione di un Socio che non ottemperi alle norme statutarie.

Il Consiglio anziano è convocato dal Segretario su mandato del Presidente oppure quando tre soci ne facciano richiesta.

ART.6  SEGRETARIO
Il Segretario è eletto nominalmente e rimane in carica fino a un massimo di tre anni.
Ha il compito di convocare il Consiglio Anziano e l’Assemblea dei Soci nella forma che ritiene più opportuna e funzionale (per iscritto, fax, posta elettronica). Il Segretario dovrà tenere un libro presenze e verbalizzare i lavori e le decisioni dell’Assemblea.
I verbali dell’Assemblea sono a disposizione di tutti i soci che volessero consultarli.

ART.7 ASSEMBLEA DEI SOCI
L’Assemblea  è sovrana ed è costituita da tutti i soci regolarmente iscritti. Essa ha luogo ogni qualvolta viene convocata su mandato del Presidente o almeno tre Soci lo ritengano necessario. La convocazione deve effettuarsi mediante avviso da parte del Segretario utilizzando la posta elettronica o la posta ordinaria o la raccomandata a.r. che comunque garantisca una idonea forma di pubblicità.
Per la modifica dello Statuto e lo scioglimento del Comitato di Rigore Artistico la convocazione deve avvenire per iscritto con 15 giorni di preavviso.
Ha il compito di:

  • perseguire gli scopi statutari

  • eleggere liberamente  il Presidente e il Segretario

  • dare sviluppo al libero pensiero

  • votare i bilanci preventivi e consuntivi redatti dal Presidente e dal Segretario

  • deliberare sul regolamento di attuazione dello statuto

  • deliberare le modifiche dello statuto e/o del regolamento


ART.8 VOTAZIONI
Tutti i Soci, di qualunque categoria, hanno diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello statuto e del regolamento e per la nomina degli organi direttivi dell’Associazione.
Ogni socio ha un singolo voto ai sensi del 2° comma dell’art. 2532 c.c.
Le votazioni avvengono in modo palese e sono prese a maggioranza dei Soci partecipanti alla votazione. Per il respingimento delle motivazioni addotte nell’esercizio del diritto di veto e per l’ammissione di nuovi Soci è richiesto il voto favorevole dei 2/3 dei Soci facenti parte degli organi competenti  (Consiglio anziano o Assemblea dei soci). Le votazioni sono valide se i Soci sono stati regolarmente convocati e quando alla votazione partecipano almeno la metà più uno dei Soci aventi diritto.

ART. 9  DIRITTO DI VETO
I Soci Fondatori possono esercitare diritto di veto relativamente all’ingresso di nuovi Soci, alle modifiche dello Statuto o del Regolamento oppure allo scioglimento del Comitato di Rigore Artistico. I Soci Anziani possono esercitare il diritto di veto al pari dei Soci Fondatori. I Soci che intendono esercitare il loro diritto di veto dovranno motivarlo e tale motivazione potrà essere sottoposta a votazione. Nel caso il diritto di veto venga respinto dagli organi competenti (Consiglio anziano per l’ammissione di nuovi soci, Assemblea dei soci per modifiche allo statuto, al regolamento o allo scioglimento del Comitato di rigore artistico) la deliberazione oggetto di veto potrà essere ripresentata e non sarà più sottoposta a diritto di veto.

ART.10 PATRIMONIO AMMINISTRAZIONE E BILANCI
Il patrimonio del Comitato di Rigore Artistico è costituito:

  • dalle quote sociali fissate dall’Assemblea (associativa o di iscrizione)

  • dai beni mobili, valori e quant’altro può essere acquisito per donazioni o altro titolo

  • da eventuali avanzi di gestione e dalle somme accantonate

L’Amministrazione dell’Associazione è affidata al Presidente e al Segretario sotto il controllo dell’Assemblea dei soci. L’anno sociale inizia il 1° gennaio e termine il 31 dicembre. L’esercizio finanziario coincide con l’anno Sociale.
Vi è l’obbligo di redigere e approvare annualmente un rendiconto economico e finanziario secondo le disposizioni statutarie: pertanto i  bilanci consuntivi e di previsione, redatti dal Presidente e dal Segretario, sono sottoposti all’approvazione dell’Assemblea dei soci entro il 20 febbraio di ogni anno.
I bilanci e i rendiconti sono a disposizione di tutti i soci che volessero prenderne visione e/o consultarli.
E’ fatto espressamente divieto di distribuire anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge. Pertanto l’eventuale attivo di bilancio potrà essere utilizzato solo per realizzare gli scopi e le finalità dell’Associazione, indicati nell’articolo 2.
I costi di funzionamento del Comitato di Rigore Artistico dovranno essere equitativamente divisi fra tutti  i Soci.

ART. 11  I  SOCI DEl COMITATO DI RIGORE ARTISTICO
Possono essere soci dell’Associazione tutti coloro, uomini e donne maggiorenni, che svolgono o abbiano svolto specifica attività lavorativa nel campo delle arti e della cultura, o che abbiano  cultura, capacità o idoneità che consentono lo svolgimento, con spirito di rigore e onestà intellettuale, delle attività indicate nell’articolo precedente; tale idoneità può essere desunta da concrete attività svolte nella vita artistica-culturale, tanto da potersi dedurre la disponibilità ed attitudine al raggiungimento dei fini dell’Associazione.
Per garantire uniformità ed effettività del rapporto associativo ed escludendo espressamente la temporaneità della partecipazione alla vita associativa, non sono ammesse a far parte persone non residenti o non attive artisticamente e culturalmente  nel territorio di Albisola/Savona/Vado.

ART.12   CATEGORIE DI SOCI
Sono previste le seguenti categorie:

  • soci fondatori: coloro i quali hanno promosso la nascita di un Comitato di Rigore Artistico

  • soci aggiunti: coloro i quali prendono parte attiva alla vita del Comitato di Rigore Artistico già costituito

  • soci anziani: acquisiscono tale posizione i soci aggiunti dopo 2 anni di attività e la votazione favorevole del Consiglio Anziano.


ART.13 AMMISSIONE DI NUOVI SOCI
L’ammissione a socio del Comitato di Rigore Artistico viene deliberata (dopo istruzione della domanda da parte del Consiglio Anziano) dall’Assemblea dei soci  a seguito di presentazione da parte di un socio Padrino, che si impegna ad aiutare il nuovo socio nell’inserimento nell’associazione. Il nuovo socio, dopo essere ammesso con votazione favorevole dell’Assemblea, dovrà offrire un brindisi al Comitato di Rigore Artistico, come cerimonia di ingresso nell’Associazione.
Con l’ammissione il socio si impegna a:

  • perseguire le finalità statutarie del comitato

  • partecipare alla riunioni

  • cooperare attivamente ad ogni iniziativa promossa dal comitato

  • adempiere gli obblighi di carattere economico.


ART.14  QUOTA ASSOCIATIVA
Ogni socio è tenuto a versare annualmente una quota nella misura deliberata dal Consiglio Anziano.
La quota associativa non è trasmissibile ai parenti del socio né agli eredi e non è soggetta a  rivalutazione.

ART.15  RECESSO ED  ESCLUSIONE
La qualità di socio si perde per recesso, esclusione o per causa di morte. L’esclusione può essere deliberata dal Consiglio Anziano nei confronti del socio:

  • che non ottemperi alle disposizioni del presente statuto o alle deliberazioni dell’assemblea dei soci

  • che svolga o tenti di svolgere attività contrarie agli interessi dell’associazione

  • che non dimostri spirito di amicizia e di lealtà verso i soci.

Ciascun socio ha diritto di presentare le proprie dimissioni, recedendo in tal modo dall’associazione.

ART.16 ATTIVITA’
L’attività del Comitato di rigore artistico è definita da un processo decisionale deliberato da apposite Assemblee dei Soci da tenersi preferibilmente durante le cene di convivio. Possono partecipare ai lavori dell’Assemblee eventuali ospiti se graditi ai Soci del Comitato.

ART.17 SITO INTERNET E STRUMENTI DI COMUNICIAZIONE
Il Comitato di rigore artistico si fa carico di realizzare un sito internet da mettere a disposizione di tutti i Soci. Questo sito internet costituirà lo strumento di comunicazione primario relativamente alle iniziative statutarie frutto del lavoro del Comitato di rigore artistico.

ART.18 REGOLE COMPORTAMENTALI

  • La spilla realizzata in ceramica, consistente in un cerchio all’interno del quale sono rappresentati i simboli della creazione artistica (stecca per modellato, matita da disegno e miretta per ceramica) rappresenta il simbolo di appartenenza al Comitato di Rigore Artistico. Nel corso delle Assemblee è obbligatorio per i Soci indossare la spilla di appartenenza all’Associazione. La mancanza della spilla di appartenenza è sanzionata con multe e/o penali, il Segretario è tenuto a verificare quanto sopra.

  • L’esposizione della spilla di appartenenza al di fuori dei lavori assembleari è concessa e consigliata in occasione di manifestazioni pubbliche, mostre d’arte, iniziative artistico-culturali solo se considerate di rilievo e di interesse territoriale. E’ assolutamente vietata l’esposizione da parte dei Soci della spilla di appartenenza in modo ingiustificato.

  • Il lavoro del Comitato di Rigore Artistico dovrà essere svolto in modo il più possibile riservato. Verso l’esterno dell’Associazione devono essere comunicate solo le decisioni assunte; gli approfondimenti, eventuali controversie, l’evoluzione del pensiero che si attivano all’interno delle Assemblee devono rimanere riservate ai Soci. La divulgazione ingiustificata di quanto sopra potrà essere sanzionata con l’esclusione dall’Associazione.

  • E’ compito dell’Associazione cercare di dare, a se stessa e ai propri soci, autorevolezza in campo artistico-culturale.

  • E’ compito dei Soci promuovere il dialogo, l’onestà intellettuale, il rigore nelle valutazioni e nel lavoro, e’ compito dei Soci aiutare i giovani talenti emergenti nel campo dell’arte, della critica e dell’artigianato  di qualità del proprio territorio.

  • Il Segretario dovrà tenere il libro presenza delle Assemblee che dovrà essere firmato obbligatoriamente dai Soci presenti.

  • I verbali  delle Assemblee dovranno essere redatti in modo sintetico e rimanere riservati. La memoria storica unita all’onestà intellettuale è la linea guida in eventuali controversie fra Soci e dubbi sull’attività svolta.

  • Il Comitato di Rigore Artistico potrà dotarsi di propri segni distintivi da usarsi in occasione delle proprie Assemblee.

All’inizio delle Assemblee tutti i Soci dovranno alzarsi in piedi e il Segretario dovrà leggere il codice del Comitato di Rigore Artistico:

  • l’Artista è colui che sa guardare oltre la superficie e l’apparenza delle cose

  • il lavoro dell’artista non deve essere assoggettato al mercato né a qualsiasi altra forma di costrizione

  • noi Soci del Comitato di Rigore Artistico ci impegniamo a lavorare con onestà intellettuale, a vigilare con sereno spirito critico sulla attività artistico-culturale del nostro territorio, a intervenire con l’esposizione delle nostre idee

  • ci impegniamo a favorire un ampio dibattito in campo artistico, ad aiutare i giovani, a elevare l’importanza dell’arte nella società

  • attraverso la serietà del nostro impegno desideriamo dare una maggiore autorevolezza alla nostra Associazione e a noi stessi.

Segue un brindisi con levata di bicchieri.

ART.19 MODIFICAZIONI DELLO STATUTO
Il presente statuto può essere modificato dall’Assemblea dei Soci con il voto favorevole espresso da almeno i due terzi dei Soci aventi diritto. Le proposte di modificazioni sono sottoposte all’Assemblea dei soci su istanza del Presidente e/o del Segretario e/o di tanti soci che rappresentano almeno un terzo dei partecipanti all’assemblea medesima. L’oggetto della modificazione dovrà essere comunicato dal Segretario per iscritto a ciascun socio dell’assemblea medesima almeno 15 giorni prima della riunione durante la quale verrà posto in discussione.

ART. 20  SCIOGLIMENTO DEL COMITATO DI RIGORE ARTISTICO
Lo scioglimento del Comitato di Rigore Artistico può avvenire solo con delibera dell’Assemblea dei soci con voto favorevole dei 4/5 dei Soci aventi diritto. La proposta e le modalità di convocazione sono quelle di cui all’articolo precedente.
In caso di scioglimento per qualunque causa, il patrimonio residuo dovrà essere devoluto ad altre associazioni con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3 comma 190 della legge 23.12.1996 n.662 e salvo diversa destinazione imposta dalla legge. Qualora i provvedimenti dell’Assemblea non fossero idonei allo scopo, si applicheranno le norme del codice civile in materia di associazioni.

ART. 21  ENTRATA IN VIGORE E REGOLAMENTO
Il presente statuto entra in vigore il 21 luglio 2005
Il presente statuto è integrato dal regolamento per la sua applicazione.
Il regolamento potrà essere modificato con le stesse modalità di cui all’art. 18.

E successive modifiche

  • 08 settembre 2008

  • 07 gennaio 2010

  • 05 agosto 2011

  • 23 novembre 2012



 
Torna ai contenuti | Torna al menu